Shungite e Cristalli Proprietà - La Grotta di Luce New

Vai ai contenuti

Menu principale:

Shungite e Cristalli Proprietà

LA SHUNGITE - Caratteristiche principali -


La Shungite è una pietra mineraloide, presente UNICAMENTE in Russia nella regione della Carelia, e più precisamente nel Lago Onega, al confine tra la Russia e la Finlandia.
Il suo nome deriva dal villaggio di Shun'ga, nel quale viene estratta quella che è conosciuta con il nome di Shungite Argento o Shungite di Tipo I.
Sull'origine di questo mineraloide esistono diverse correnti di pensiero, le prime ipotizzano un'origine di tipo vulcanico, ma gli studi più recenti, supportati anche dalla sua presenza unica su tutto il globo terrestre in un'area relativamente ristretta, e la scoperta, a meno di 50 km dai luoghi di estrazione,a Snavyarvi, del più antico cratere meteoritico finora conosciuto (datato a circa 2.5 miliardi di anni fa),fanno ragionevolmente propendere per un'origine di tipo meteoritico.

La Shungite,a condurre elettricità, possiede,anche energeticamente, delle caratteristiche uniche, che probabilmente derivano dalla sua particolarissima disposizione molecolare.
La Shungite è infatti composta, fino al 98% da molecole di Carbonio, che si dispongono in forma allotropica. Questo significa che le molecole sono collegate fra loro da legami stabili disponendosi nella caratteristica forma "a pallone", ossia sferica.
A livello Bioenergetico la Shungite possiede caratteristiche uniche :
  • PROTEGGE DAGLI EFFETTI NOCIVI DELL'ELETTROMAGNETISMO, RENDENDO LE ONDE ELETTROMAGNETICHE BIOCOMPATIBILI
  • APRE L’ACCESSO ALL’ENERGIA VITALE DEL 1° CHAKRA (RADICE)
  • RENDE PIU’ FORTE) IL CAMPO VITALE
  • SVOLGE UN'AZIONE ANTINFIAMMATORIA
  • PURIFICA IL CORPO E L'AMBIENTE DA ENERGIE DENSE
  • FAVORISCE IL RADICAMENTO E LA CONNESSIONE CON LE PARTI PIU' PROFONDE DELL'INCONSCIO
  • RAFFORZA LA CAPACITA' DI INCONTRARE E SUPERARE LE PROPRIE PAURE
  • DONA CENTRATURA, FORZA E RESISTENZA

In confronto ad altri cristalli, usati in litoterapia per favorire il radicamento e proteggere il campo energetico umano è emerso che:
A PARITA’ DI PESO, LA SHUNGITE, DETERMINA IL MAGGIOR AMPLIAMENTO DEL CAMPO VITALE, CON UNA MAGGIORE CONSISTENZA E DILATAZIONE DEL 1 CHAKRA.
NONOSTANTE CI SIA UN’AMPLIAMENTO NOTEVOLE DEL 1° E DEL 7° CHAKRA , L’EQUILIBRIO FRA TUTTI I CHAKRA VIENE MANTENUTO, POTENZIANDO ESPONENZIALMENTE QUELLI CHE RISULTANOMENO ATTIVI E QUINDI «DISARMONICI»

NON NECESSITA DI PURIFICAZIONE O DI RICARICA


Tipologie

Esistono diversi tipi di Shungite, classificati in base alla concentrazione degli atomi di Carbonio ed alla quantità delle molecole stabilmente collegate tra di loro, disposte in forma allotropica.

SHUNGITE DI TIPO I - SHUNGITE ARGENTO                

Si presenta sotto forma di minerale vetroso dai riflessi metallici ed argentei.
La Shungite Argento è composta fino al 98%di carbone organico.
E' un materiale molto friabile, che non permette lavorazioni troppo invasive, ad esclusione di una leggerissima levigatura.

SHUNGITE DI TIPO II - SHUNGITE NERA

E' la più comune e quella che viene utilizzata in terapia. Può essere lavorata in varie forme, si presenta come una pietra di un nero intenso, che ricorda il colore dell'Ossidiana,  ed è costituita da minimo il 50-60% di carbonio organico.

SHUNGITE DI TIPO III -IV etc

E' una Shungite con una presenza anche inferiore del 30% di carbone organico, viene utilizzata mescolata nel terreno per purificare le acque irrigue e come fertilizzante. Non ha utilizzi in terapia energetica

Studi e benefici


Le popolazioni locali hanno sempre utilizzato le acque provenienti dal Lago Onega ( non dimentichiamo che il Lago Onega è considerato sacro dagli sciamani di etnia Saami),sfruttandone le caratteristiche.
Si hanno testimonianze delle proprietà "miracolose" di queste acque da racconti e leggende locali, e da reperti archeologici a partire dal XVI secolo, in cui cominciano a moltiplicarsi le edificazioni di santuari, chiese e conventi ortodossi proprio sulle rive, o nelle immediate vicinanze, del Lago Onega.
Ma è con lo Zar Pietro II Il Grande,nel  che abbiamo un'utilizzo sistemico di queste acque e le prime testimonianze scritte.
Gli studi e gli esperimenti,ancora in corso, hanno coinvolto non solo scienziati e medici russi, ma anche ricercatori di altre nazionalità e, durante il Convegno Internazionale del 2006 "Shungite e salvaguardia della vita" sono stati presentati risultati di numerose ricerche che hanno,dati alla mano, stabilito e riconosciuto alla Shungite i seguenti effetti:

o ANTIBATTERICO
o ANTIVIRALE
o IMMUNOSTIMOLANTE
o ANTICANCEROSO
o ANTINFIAMMATORIO ED ANTIOSSIDANTE
o ANTISTAMINICO
o PROTETTIVO NEI CONFRONTI DEI RAGGI IONIZZANTI E NON IONIZZANTI

Armonizzatori e geometrie

Per armonizzatori si intende una coppia di forme geometriche preferibilmente uguali,o comunque legate da uno stretto rapporto d'equilibrio (cerchio-triangolo per rappresentare il bilanciamento di femminile-maschile ad esempio) costituite da due differenti pietre,il cui abbinamento è finalizzato a particolari scopi.
L'utilizzo della Shungite, sfruttando le sue peculiari proprietà di radicamento e contemporaneamente di elevazione energetica e spirituale, velocizza notevolemente il lavoro e può essere utilizzata con particolare profitto nello scioglimento dei traumi, nella purificazione delle energie sottili, nel riequilibrio intenso di tutti i centri energetici principali.
Le "coppie" più utilizzate sono:
SHUNGITE - STEATITE
E’ la coppia classica.
La steatite possiede una vibrazione risonante con la parte alta del corpo energetico e quindi evidenzia nella circolazione energetica le peculiarità di pietra di radice della shungite
Otteniamo un effetto di
PERFETTO BILANCIAMENTO E RIEQUILIBRIO DI TUTTO IL CAMPO ENERGETICO


A livello ambientale, sebbene tenere qualche pezzo di shungite sia sempre positivo per favorire il mantenimento di un habitat energeticamente salubre, l'impiego di geometrie quali PIRAMIDE, CUBO, SFERA presenta degli aspetti peculiari di cui  è bene tenere conto.
LA PIRAMIDE
La forma della piramide è, di fatto, un amplificatore.
Le onde di forma emesse, ampliano notevolmente l’influenza del campo energetico.



Cristalli Vari - Indicazioni -  

In cristalloterapia a,oltre ad i cristalli veri e propri, vengono utilizzate anche resine fossili, come l'ambra, o forme organiche come il corallo, o il corallo fossile.
Di seguito indichiamo, in un elenco parziale e non certamente esaustivo, alcuni dei cristalli più comunemente utilizzati, con una breve e sintetica descizione delle proprietà energetiche della pietra e di alcune sue possibilità di utilizzo.
Questo con l'intento di avvicinare anche il lettore meno esperto ad un approccio emozionale, sensibile, ai cristalli, poichè essi possiedono la meravigliosa capacità di interagire, di "parlare" con il nostro Sè più profondo, in un dialogo dove la ragione tace e quello che comunemente è chiamato istinto può benissimo essere l'unica guida.
Nella stesura delle caratteristiche e dei messaggi energetici delle pietre, oltra all'esperienza come terapeuta, ci siamo rifatti ai testi di Deborah Nappi ed Angelo Belladori.

Come indicazioni generali possiamo dire che i cristall,prima di essere indossati od utilizzati, vanno purificati. I metodi miglori, che possono applicarsi senza danno a tutti i tipi di cristallo, sono l'immersione in un lieve strato di sale marino, la fumigazione con l'incenso, e la purificazione con Reiki od altre tecniche energetiche





 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu